fattori ricchezza

Quali sono i fattori che portano alla ricchezza?

Quando si pensa alle persone che riescono a diventare ricche di solito si pensa che abbiano compiuto qualche azione immorale o illegale oppure che siano state sfacciatamente fortunate. Sembra quasi che la ricchezza dipenda esclusivamente da fattori negativi, esecrabili. Ma siamo sicuri che sia così nella realtà?

Non possiamo negare che tanti uomini si siano arricchiti enormemente con attività illegali (pensiamo ai mafiosi e ai trafficanti di droga) e che molte donne devono il loro benessere a pratiche che potremmo definire come minimo immorali. Ma è solo così che si diventa ricchi?

La verità è che la ricchezza è a disposizione di tutti e, soprattutto, non è necessario compiere azioni illegali o immorali per raggiungerla.

Il pensiero negativo come ostacolo al raggiungimento della ricchezza

fattori ricchezza
Ma perché ci soffermiamo tanto su questi concetti? Perché questi pensieri negativi sono un ostacolo fondamentale per tutti coloro che vogliono guadagnare. Se penso che guadagnare sia una cosa disonesta o immorale sicuramente non raggiungerò mai la ricchezza, è un ostacolo inconscio che blocca qualunque tentativo.

Per raggiungere il benessere economico ed eventualmente la ricchezza, bisogna associare ai soldi pensieri esclusivamente positivi. I soldi, in fondo, non sono nè buoni nè cattivi, però ti possono servire a fare del bene a te stesso e alle persone che ti stanno accanto.

I fattori della ricchezza

Ma allora quali sono i fattori che ti possono portare a diventare ricco, nel rispetto della legge e dell’etica? Per prima cosa, diciamo che ci vuole l’ateggiamento giusto. Come abbiamo appena detto, non si può associare al denaro un concetto negativo perché altrimenti non si raggiungerà mai l’obiettivo della ricchezza. Bisogna avere la consapevolezza che i soldi sono un valore positivo e che possono essere utilizzati per il bene.

Il secondo fattore per raggiungere la ricchezza è l’impegno personale: non è un caso che più volte, anche in altri articoli, abbiamo ripetuto che non è possibile diventare ricchi senza lavorare. Bisogna impegnarsi, credere in quello che si fa e dare tutto, non ci sono altre soluzioni.

Un terzo fattore che può portare a diventare ricchi è l’apertura mentale. Pensare che tutto sia male, che ogni opportunità sia in realtà una possibile truffa porta a perdere le opportunità. E’ evidente che ci sono molte truffe e molte fregature che attendono al varco coloro che si vogliono arricchire velocemente ma è anche vero che non è difficile, in fondo, distinguere le opportunità vere dalle fregature.

Avere una mente aperta significa anche essere pronti ad apprendere nuove tecniche e nuovi paradigmi. Purtroppo molte persone sono abituate a ripetere meccanicamente sempre gli stessi gesti e sono quindi destinate a non diventare mai ricche.

Conta la fortuna per diventare ricchi?

Per chi vuole diventare ricchi, conta anche la fortuna? La fortuna conta sempre nella vita, qualunque gesto che compiamo può essere condizionato da fattori casuali che chiamiamo fortuna o sorte. Anche accumulare soldi può essere quindi condizionato dalla sorte ma chi ci crede veramente, chi è in grado di andare fino in fondo nonostrante le difficoltà che si possono presentare, può divertare ricco comunque. Al massimo possiamo dire che la fortuna può condizionare l’entità della ricchezza che si riesce ad accumulare, ma niente di più.

Approfondisci

qual è il senso della vita

Il senso della vita

qual è il senso della vitaOrmai l’avete capito che a noi di www.diventaremigliore.com piace cimentarsi e discutere intorno alle domande che sono, allo stesso tempo, le più importanti e le più difficili della nostra vita. Oggi allora parleremo de……. Il senso della vita.

Il senso della vita

Perchè nasciamo? Perchè a noi capitano certe cose ed agli altri no? Chi decide quando dovremo morire? Tutte domande alle quali è impossibile rispondere in questa vita, ma alle quali possiamo dare un significato se riflettiamo su “Il senso della vita“.

Anche gli uomini e le donne più belli/e, ricchi/e e famosi/e, devono riconoscere infatti che il loro piacere avrà una durata limitata, fatto che rende banale e sbagliato effettuare la scelta di destinare alla vita solo la maggior spensieratezza possibile.

Un tempo così limitato deve per forza esser donato, almeno in parte, agli altri, a chi soffre, a chi è in difficoltà, a chi è malato, a chi è povero, e se tutti in base alle nostre possibilità mettessimo in campo queste azioni, allora di certo saremo in grado di comprendere e dare un senso anche agli eventi più tristi, ingiusti ed inspiegabili della nostra vita.

Anche per questo non si capisce allora perchè non tutti cerchiamo solo soldi e potere, ma a volte anzi rinunciamo a tutto questo per valori quali l’onestà, la libertà, l’altruismo ecc. ecc.

Qual è il senso della vita?

Io credo che la vita di una persona sia un puntino nell’Eternità del Mondo e che quindi il tutto non si riduca solo a questo. In fondo il messaggio che Gesù ci ha lasciato nel Cristianesimo è proprio questo: qualunque sofferenza o difficoltà si debba sopportare, come lui stesso ha fatto in prima persona, il senso sta nell’amore e nella Vita Eterna che ci attende, in confronto della quale anche 80 anni di sofferenza diventano nulla, sia quantitativamente che qualitativamente.

Affermazioni che di certo non tutti possono capire o accettare, specie chi si trova di fronte ad un momento di grossa difficoltà (chi vi scrive ha perso il padre e la madre a distanza di un solo anno ed ho avuto in quel frangente tanti dubbi anch’io).

L’amore diventa quindi la forza e l’ancora di salvezza per tutti noi, perchè quando ci sentiamo amati da Dio, la speranza e la fiducia non ci abbandonano mai (anche nei momenti inspiegabili e di grande sofferenza), e riusciamo a rispondere alla domanda: “Qual è il senso della nostra vita?“. Amare Dio e gli altri.

A volte non ci è data la facoltà di comprendere questo messaggio importantissimo e vitale per tutti, oppure involontariamente rifiutiamo di accettarlo, allora necessitiamo di un cammino spirituale (serio e non improvvisato o, ancora peggio, truffaldino) che ci accompagni a capire il senso della nostra vita.

Approfondisci

diventare ricchi senza lavorare

Si può diventare ricchi senza fare niente?

La ricchezza, si sa, è un sogno condiviso da moltissime persone. Il benessere, il sogno di uscire da una crisi economica che dura da troppo tempo, la possibilità di realizzare i propri sogni e vivere felici attira veramente tantissimi, giovani e meno giovani. Chi è alla ricerca di metodi per diventare ricchi si rivolge, ovviamente, a internet che è ricchissima di risorse. Ma le risorse che si trovano online sono di qualità o meno? Ci sono risorse eccezionali e noi di Diventare Migliore stiamo cercando di fare tutto il possibile per fornire un’informazione di qualità, ma c’è anche autentica spazzatura. La cosa curiosa, da molti punti di vista, è che spesso le risorse spazzatura sono a pagamento, mentre le risorse che spiegano davveero come si fa a diventare ricchi sono completamente gratis.

diventare ricchi senza lavorare

Uno dei problemi delle guide a pagamento (oltre al fatto che comportano un non necessario esborso di denaro) è che diffondono idee strampalate. Ad esempio, una delle idee più dannose è quella del diventare ricchi senza fare niente.

Ora, parliamoci chiaro: diventare ricchi senza lavorare e senza fare assolutamente nulla non è impossibile, ma quasi. Può succedere a chi nasce in una famiglia ricca e quindi eredita o magari a chi riesce a sposarsi con una persona ricca. Ma, in questo ultimo caso, c’è comunque la necessità di sedurre e sposare un ricco. E comunque ci auguriamo che un atto così importante come il matrimonio non abbia come scopo raggiungere la ricchezza (anche se per molte donne il matrimonio è spesso solo questo).

In ogni caso, tolti questi due casi estremi, diventare ricchi senza lavorare e senza fare niente è assolutamente impossibile. Ma attenzione: questo non significa che per diventare ricchi bisogna uccidersi di lavoro. Non è necessario. L’importante non è lavorare tantissimo, l’importante è farlo con intelligenza e senza arrendersi mai. Anzi, chi vuole davvero diventare ricco (e magari vuole anche provare a diventare ricco sfondato) non deve accontentarsi mai.

C’è un racconto molto edificante a tal proposito. Un Re decise di premiare il suo suddito più coraggioso e fedele garantendogli la possibilità di accedere direttamente alla sua miniera d’oro per raccogliere tutto l’oro che poteva in un giorno. Il suddito si reca, quindi, con fiducia, alla miniera che si trova su un molte molto alto. Fa freddo, non è facile raccogliere le pepite anche perché uno strato di ghiaccio molto forte impedisce di scavare nella dura roccia. Il suddito, però, con coraggio scava per un pomeriggio e una notte intera e riesce ad accumulare parecchie pepite d’oro. Con questo oro potrebbe vivere già una vita agiata, potrebbe realizzare i suoi sogni e garantire un futuro migliore alla sua famiglia. Il pensiero annebbia la sua mente, la stanchezza e la fame lo debilitano e la notte passata a scavare nel ghiaccio fa il resto. L’Uomo decide quindi di concedersi un piccolo riposo, si sdraia sulla roccia e si addormenta. La stanchezza lo precipita in un sonno profondo e l’Uomo passa le ultime ore che gli erano state concesse nei pressi della miniera dormendo. Peccato che proprio mentre dormiva il sole aveva sciolto tutto il ghiaccio, portando alla luce pepite molto grosso che lo avrebbero reso davvero ricco.

Questo ci fa capire come chi voglia diventare ricco debba sempre combattere, non si deve arrendere mai e non si deve accontentare mai. E ovviamente l’Uomo della nostra storia non diventa ricco senza fare niente, si ammazza di lavoro in miniera e, ancora prima, serve il suo Re con fedeltà e coraggio per ottenere il diritto di accedere alla miniera. Tutti temi che meritano di essere meditati.

Approfondisci

soldi facili

Soldi facili: realtà o leggenda?

soldi faciliMolto spesso coloro che si avviciano per la prima volta al mondo della crescita personale cercano un modo per fare soldi facili. Esiste davvero la possibilità di fare soldi facili online come si sente dire spesso? Oppure è tutta una leggenda o ancora peggio una truffa? Perché fare soldi facili è un sogno che molti coltivano ma è anche vero che poi la realtà spesso è molto diversa dai sogni.

Premetto subito che l’espressione soldi facili, personalmente, non mi piace troppo. Io preferisco parlare di soldi intelligenti o soldi guadagnati senza troppo lavoro. Ma i soldi facili, intesi come soldi che vengono regalati o comunque ottenuti senza fare proprio niente, non esistono. Punto.
L’espressione è stata diffusa soprattutto da quelle persone che vendono ebook o guide per guadagnare. Molto spesso i titoli di queste guide si riferiscono a supposti metodi per guadagnare soldi facili ma, nella maggior parte dei casi, i contenuti non sono assolutamente all’altezza di quanto promesso.

Giusto per fare un esempio, uno dei trucchi che i libri sul guadagno più diffusi propongono consiste nel rivendere lo stesso libro ad altre persone…libro che contiene a sua volta solo questo consiglio…insomma una versione riveduta e corretta della catena di Sant’Antonio. In ogni caso questo metodo di guadagno, oltre a essere completamente illegale in Italia, è anche poco efficace. I soldi facili sicuramente li guadagna colui che inizia la catena, ma gli altri ci rimettono.

Soldi facili illegali

Questo discorso ci fa toccare anche un altro aspetto, molto interessante ma anche pericoloso: la voglia di guadagnare soldi facili può portare a compiere azioni illegali o immorali. E’ meglio ricordare sempre che i soldi sono preziosi, sono un mezzo fondamentale per vivere, ma appunto si tratta solo di un mezzo, non di un fine. Non è possibile mettere a rischio la propria vita o quella degli altri per guadagnare più soldi e non è consigliabile nemmeno violare la legge per guadagnare.
Giusto per fare qualche esempio, pensiamo ai tanti ragazzi che finiscono, purtroppo, a vendere droga in cerca di facili guadagni o ancora peggio alle tante ragazzine, anche di ottima famiglia, che vendono il proprio corpo per conseguire denaro rapidamente e senza sforzo.

Come posso fare soldi facili e veloci?

Ma allora a chi si chiede come si possono fare soldi facili e veloci dobbiamo dire subito che è impossibile? Diciamo che i soldi si possono guadagnare, su questo non ci sono dubbi, è l’espressione facile che non va bene. Una delle notizie di questi giorni è l’eccezionale guadagno di un ventenne materano trapiantato a Bologna, Cristian Sarcuni, che ha creato un’applicazione per comprare pizze online, Pizzabo. Il suo lavoro, tutto sommato non molto pesante, è stato valutato e pagato una cifra che secondo alcune indiscrezioni supera i 5 milioni di euro. Questo ventenne, quindi, ha guadagnato 5 milioni di euro per pochi mesi di lavoro e tra l’altro per sviluppare un’applicazione che ha già molti concorrenti. Sarà stato più bravo di altri? O solo più fortunato facendo la cosa giusta al momento giusto? Non lo sappiamo, però sicuramente possiamo dire che il giovane Sarcuni ha guadagnato molti soldi in modo veloce. Li possiamo definire anche facili?

Soldi facili online

Il caso appena riferito si riferisce comunque ad un giovane che ha capacità di programmazione informatica. Non è detto che bisogna essere specialisti per guadagnare soldi facili. Pensiamo, ad esempio, ai tantissimi che riescono a guadagnare belle cifre facendo trading online. Ormai, usando ad esempio le opzioni binarie per fare soldi, anche i meno esperti possono avere la possibilità di entrare sui mercati finanziari internazionali e conseguire elevati profitti. E’ evidente che la parola facile, anche in questo caso, non mi piace al 100% ma sicuramente guadagnare con il trading online di opzioni binarie è molto più facile che guadagnare andando a lavorare nei campi!
Internet è una grandissima opportunità, possiamo dire che guadagnare online è decisamente più facile che guadagnare nel mondo reale.

Attenzione alle truffe

Concludiamo questo articolo invitanto tutti a stare molto attenti alle promesse che si ricevono: nessuno regala nulla, i soldi senza fare nulla non esistono! Questo significa, dunque, che è bene evitare di acquistare ebook e guide dai titoli altisonanti che non mantengono mai quello che promettono. Ed è bene anche evitare di abboccare a truffe come i conti forex gestiti: nessuno si prenderà la briga di gestire il nostro conto per farci guadagnare, se vuoi guadagnare sul forex devi imparare a investire e farlo in prima persona.
Ancora, attenzione alle catene di Sant’Antonio e ai vari Multi Level Marketing: oltre a essere illegali in Italia fanno arricchire solo coloro che li organizzano, non i partecipanti!

Approfondisci

come raggiungere tutti gli obiettivi

Il miglior esercizio per ottenere motivazione

motivazioneOggi parliamo di motivazione e lo facciamo con l’esercizio base e più famoso per ottenerla. L’esercizio è stato creato da Robert Dilts, scrittore notissimo e famoso coach americano, studioso, autore, trainer e consulente in programmazione neuro linguistica fin dalla sua creazione nel 1975. Padre della Pnl sistemica, e’ stato studente e collega di Bandler e Grinder, i due fondatori stessi della programmazione neuro linguistica.

Definizione di Motivazione

Da wikipedia scoviamo la definizione di motivazione, che ne qualifica l’enorme importanza. La motivazione è l’espressione dei motivi che inducono un individuo a compiere o tendere verso una determinata azione. Da un punto di vista psicologico può essere definita come l’insieme dei fattori dinamici aventi una data origine che spingono il comportamento di un individuo verso una data meta; secondo questa concezione, ogni atto che viene compiuto senza motivazioni rischia di fallire.

Esercizio di Motivazione

Ecco a voi l’esercizio di motivazione, o meglio di automotivazione: praticatelo con costanza e ne riceverete dei benefici sorprendenti.

Esercizio di automotivazione

1. Immaginate di aver già realizzato un sogno o ottenuto un risultato che per voi possiede un criterio di valore molto alto e vi stiate godendo questo momento. Cercate di entrare in contatto con quello che state vedendo, sentendo, facendo e provando mentre vi godete i benefici che ne sono derivati.
2. Sintonizzate le caratteristiche sensoriali della vostra esperienza interna in modo tale che siano più motivanti e interessanti. La vostra esperienza vi sembra più attraente e stimolante se ci aggiungete più colore? Brillantezza? Suono? Parole? Movimento? Cosa succede se avvicinate o allontanate l’immagine? Cosa succede se alzate o abbassate il volume dei suoni o delle parole? Se accelerate o rallentate il movimento? Cercate d’individuare quali caratteristiche vi fanno sentire migliore la vostra esperienza.

Utilizzando quelle caratteristiche, cercate di provare le sensazioni positive che derivano dal vostro successo. Ricordatevi queste sensazioni mentre immaginate voi stessi compiere quelle azioni che vi serviranno per avvicinarvi ai vostri sogni ed ai vostri risultati. Potete crearvi un’ancora che vi aiuti a trasmettere quei sentimenti o ad utilizzare le caratteristiche sub-modali che avete individuato al punto nr. 2.

Lo scopo di concentrarsi inizialmente sul risultato e le sue conseguenze positive piuttosto che su un particolare comportamento utilizzato per raggiungere quel fine ultimo, consiste nel creare un “elemento di attrazione” che stimolerà le funzioni naturali di capacità organizzativa (auto-organizzazione) del sistema nervoso.

Inoltre questo aiuta a creare uno stato positivo ed “un’aspettativa di risultato” che successivamente vengono collegate ai comportamenti per il raggiungimento dell’obiettivo (comportamenti che potrebbero non essere altrettanto positivi e gradevoli quanto il raggiungimento del risultato stesso).

In questo modo utilizzerete le vostre sensazioni positive, generate da ciò che accadrà “più in là nel tempo”, per far leva o sostenere quelle azioni a breve termine, necessarie per raggiungere successivamente la condizione desiderata.

Approfondisci